martedì 2 ottobre 2012

LOVE IS... dare una seconda possibilità?



Quando si parla di seconde opportunità in amore e di "ritorno degli ex" di solito il verdetto è unanime "lascia perdere...la minestra non va mai riscaldata... non può esser buona come prima".
A dire la verità  a me, certe minestre del giorno prima, ripassate un attimo in padella piacciono proprio e non mi hanno mai dato effetti collaterali. Ma a parte la metafora culinaria, penso che anche una storia d'amore possa meritare una seconda possibilità. Magari non una terza o una quarta, ma una seconda sì, lo trovo ragionevole.
Perchè è vero che l'amore rende migliori, ma anche da innamorati rimaniamo umani. E gli umani commettono degli errori.
E se ci teniamo davvero a sistemare le cose, possiamo provare a rimediare e a non commetterli più.

Correva il lontano 2006 quando io lasciavo A. per motivi che non sto qui ad elencare. Diciamo solo che per una serie di cose e situazioni di cui ero venuta a conoscenza non mi fidavo più di lui.
Non è che mi avesse tradita o comunque non potevo esserne sicura; ma non avevo neppure la certezza che non l'avrebbe fatto.
Così scelsi di rompere "che hai 18 anni mica ti puoi far rovinare la vita da un possible cretino. E' pure il tuo primo vero ragazzo! Chi si sposa col suo primo ragazzo al giorno d'oggi! Siamo realisti!" 
E mi ero detta che magari a 18 anni non avevo potuto conoscere l'amore vero. Che di A. mi sarei scordata in fretta.

Ora, devo riconoscere che ai tempi si impegnò notevolmente per riconquistare la mia fiducia. 
Furono 365 giorni di messaggi, email, lettere, fiori, telefonate.
Di scusa. Di ti aspetterò. Di se mi dai un'altra occasione ti dimostrerò che non sono come credi. Di non importa quanto tempo ci vorrà ti riconquisterò. Di ho sbagliato. Di sono stufo di stare senza te. Di altre ragazze frequentate per avere una mia reazione. Di rabbia per ogni notizia che arrivava riguardo alla mia "avventura estiva". Di amici, fratelli ed estranei mandati ad indagare sulla mia vita.

E intanto io mi lamentavo del suo non rassegnarsi, ma sentivo la sua mancanza non appena decideva di darmi il mio spazio.
E quando lo vidi con un'altra, mi dissero che la ferita era dovuta al mio orgoglio femminile. Che qualcuno giocava col mio vecchio gioccattolo ed era normale essere gelose.
E quando stavo con un altro e passeggiando con lui speravo che la notizia arrivasse fino ad A., mi hanno detto che era un pò di normale rancore. Che mi sarebbe passata.
E quando confidavo a qualcuno che avrei voluto riprovare, tutti tentavano di dissuadermi in ogni modo:

-Se vi siete lasciati c'è un motivo. 
-Le persone non cambiano.
-Come puo fidarti ancora di lui?
-Ma è stato anche con un'altra... come ci puoi tornare?
-A Settembre parti per l'università...vita nuova, amici nuovi, fidanzato nuovo...tanto anche se tornate insieme, sicuramente poi vi lasciate per la distanza.
-Tornare col proprio ex fa tanto "disperata".
-E' che ormai  "sei andata in fissa"...fidati, ti passerà.

Poi ho deciso di seguire il mio cuore e non ascoltare gli altri.
All'inizio uscivamo di nascosto. Abbiamo iniziato a rifrequentarci senza aspettarci nulla. Era un tentativo.
Il resto della storia lo conoscete. Nel mio caso la minestra scongelata e riscaldata è andata più che bene.
Certo all'inizio non è stato facilissimo.
Qualche tempo fa in un post Robi ha scritto che quando si decide di ridare una possibilità ad una vecchia storia, questa si deve trasformare e reinventare completamente. E non potrei essere più d'accordo.
I vecchi problemi devono essere risolti.
Si deve fare in modo che non si ripresentino.
Si deve ricostruire la fiducia poco alla volta.
Si deve essere pronti a perdonare davvero, senza rinfacciare tutto ad ogni litigio.
Insomma è un lavoraccio, ma nel mio caso ne è valsa la pena.

Perciò, ignota arrivata qui  con la chiave di ricerca "devo dare una possiblità al mio ex?" non so cosa dirti.
Non conosco la tua situazione.
Posso solo consigliarti di non ascoltare troppo gli altri, perchè solo tu puoi sapere se ne vale davvero la pena.


E voi credete nelle seconde possibilità in amore? Cosa non sareste mai disposti a perdonare?

PLIN PLON, spazio pubblicità: ho ceduto anche io a Fb...se vi va e volete seguirmi anche lì, potete mettere un mi piace tramite il box a lato! ^_^ 



37 commenti:

  1. Se io non avessi dato una seconda possibilità, adesso non starei con la persona (per me) più speciale del mondo a vivere la storia (per noi) più speciale del mondo. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhh esiste un altro caso al mondo allora!!!:)

      Elimina
  2. io credo che dipenda dal perchè è finita la storia; se è finita per un motivo grave non so se riuscirei a perdonare, ad esempio un tradimento certo, sotto i miei occhi, o una grossa bugia, o più bugie ripetute o magari una chiusura relazionale della persona che ho accanto, che quindi magari non è disposta ad una famiglia, ad un rapporto stabile ecc...nel mio caso.... vabbè lasciamo stare XD
    Però dire "minestra riscaldata" è come sputare nel piatto in cui abbiamo mangiato, meglio "pizza fredda della sera prima" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha...proporrò il tuo neologismo a quelli della "minestra"...effettivamente pizza fredda della sera prima, piace di più anche a me :)

      Elimina
  3. io non sono per le seconde possibiltà non solo in amore ma in generale con tutte le persone.
    ma sono molto contenta che x te abbia funzionato così bene !

    RispondiElimina
  4. Cosa non perdonerei mai e poi mai? un tradimento! O meglio un tradimento fatto da sposati. Che cambia tu dirai? e cambia eccome! Hai avuto 14 lunghissimi, interminabili, eterni anni per capire che non brillavo di bellezza e mi tradisci adesso che mi hai giurato amore eterno? embè allora sei deficente! Le debolezze capitano a tutti, tutti passiamo momenti terribili dove vorremmo accoltellare il nostro fidanzato/marito/compagno, il segreto sta nel parlare e risolvere il problema, ma se l'amore finisce sarebbe molto più carino dirselo e lasciare quella persona con dignità, la stessa persona che ti ha abbracciato e baciato. Per il resto a tutto c'è rimedio, basta volerlo, e voi ne siete l'esempio lampante. Mille di queste minestrine, se sono così romantiche!

    RispondiElimina
  5. Io sono per le seconde possibilità. Ma l'ho capito solo crescendo.
    Alex V

    RispondiElimina
  6. io ho sempre creduto nelle seconde possibilità.. :)

    se ti va passa dal mio blog c’è il nuovo GIVEAWAY MORELLATO!
    http://www.zebracrosser.com/2012/10/giveaway-orecchini-morellato-sogno.html

    RispondiElimina
  7. Credo dipenda da come finisce una storia. Se i motivi sono gravi, tipo un tradimento, non credo nelle seconde possibilità, perchè io sono una persona che fatica a fidarsi delle persone, e se queste ultime tradiscono la fiducia non torno più indietro.

    RispondiElimina
  8. no, io non c'ho mai creduto ma forse perchè mi sono fatta influenzare da quello che dicevano gli altri..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so...è una di quelle situazioni in cui tutti devono dire la loro! Sentivo giudiz così pesanti che all'inizio infatti uscivamo di nascosto!

      Elimina
  9. Anche per me dipende da come tutto sia finito; il tradimento non contempla la seconda possibilità neanche se fosse stato "involontario e figlio di un impulso momentaneo",infatti sono dell'idea che se ci si rende conto di esser prossimi al tradimento è bene mettere le cose in chiaro e dirsi "voglio lasciarti perchè non provo più l'attrazione di un tempo,cosa che sento per altre persone". Fa male,ma forse è un filino più corretto.
    Comunque,io ho dato le "seconde possibilità",ma solo a delle amiche,adottando il "metodo del 3". Alla prima cosa sbagliata che fai nei miei confronti,faccio finta di nulla (tipo: sparlare di me con un'altra amica,mentirmi eccc). Alla seconda te lo dico in faccia che mi stai ferendo e che è bene smetterla se sei mia amica. Alla terza non dico nulla: sparisco! Così,se quella persona s'era convinta di una nostra amicizia per comodo,non avrà più nessuna che si prodiga a tirarla fuori dai pasticci o altro.
    Buona sì,fessa no.

    RispondiElimina
  10. Mah!...a me è capitato più volte con amiche e con fidanzati...Credo che sia una cosa che dipende dalla situazione...il mio problema però è che faccio una fatica immensa a perdonare...quindi taglio il filo di collegamento e chi s'è visto s'è visto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io purtroppo ho il perdono facile...Non posso farci nulla...certe volte mi mangerei le mani!Con A mi è andata bene certo, ma naturalmente non va sempre così!!!In altre occasioni ho preso delle belle batoste!

      Elimina
  11. Io una volta ci ho provato ma non ha funzionato, nonostante tutti i discorsi che si erano fatti alla fine i problemi c'erano e sono rimasti. Sono d'accordo con te, se ci si vuole riprovare le cose devono cambiare, ovviamente con l'impegno di entrambi.

    RispondiElimina
  12. Guarda dipende dalle situazioni.
    Un bacio.
    Miky

    RispondiElimina
  13. non credo alle seconde possibilità.. una volta che qualcosa si è rotto, non può tornare più come prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però se magari si è solo "incrinato", si può provare a raddrizzarlo :)

      Elimina
  14. Io ci sto riprovando... vedremo come va....
    Robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio un grande in bocca al lupo allora!

      Elimina
  15. naturalmente non potevo non metterti il mi piace su facebook anche perché sei una delle mie blogger preferite :D :D
    ps:per quanto riguarda il post devo ammettere che per le seconde possibilità ci sono tante situazioni diverse :) ma cmq bisogna ascoltare solo il proprio cuore in questi casi e come hai consigliato tu a Rob non bisogna affatto ascoltare gli altri.Io ho dato una seconda possibilità ed e non è andata come volevo ma... LO RIFAREI ALTRE MILLE VOLTE perché è meglio avere una delusione che un rimpianto, non volevo pensare a come sarebbe stato ma ho preferito un "è così, lui è così"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione...perchè il "come sarebbe potuto essere" molte volte finisce per rovinarti anche la storia con altri. Se una relazione non si è chiusa definitivamente è difficile anche aprirsi a qualcun altro secondo me!

      Elimina
  16. Le mie esperienze in proposito sono state disastrose. Forse non eravamo così convinti.

    Buon giovedì!

    RispondiElimina
  17. E' vero che la minestra riscaldata non è buona, ma hai provato a mangiare la pasta riscaldata????è buonissima,soprattutto quando fa la crosticina...
    scherzi a parte io e il principe abbiamo aperto una parentesi tipo 9 anni fa, ma io ero immatura e non sapevo cosa volevo dalla vita...ora non la definirei una relazione vera e propria quella di allora ma posso dirti che ora siamo sposati e ci amiamo alla follia...
    Ovviamente dipende dalle situazioni, un tradimento per me non merita una seconda possibilità...
    un bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse quando la si concede da giovanissimi la seconda possibilità effettivamente ha più senso...Certi "errori" posso capirli a 19-20 anni, non a 30, men che meno a 40!:)

      Elimina
  18. Ovviamente ti seguo anche su facebook, nella speranza che nei ritagli di tempo fuori studio io possa farmi una bella risata leggendoti :)
    Minestre riscaldate? Dici bene, dipende. Non c'è una regola fissa. Io posso dirti che il mio ragazzo ci ha provato da quando aveva 15 anni a mettersi con me, e ha avuto successo solo a 17 dopo che io gliene avevo fatte passare di tutti i colori nel tentativo di sbolognarmelo quindi devo ringraziare la sua tenacia e la sua voglia di possibilità! In generale comunque bisogna essere semplicemente intelligenti e capire cosa ci dice veramente la nostra testa, non solo il cuore. Ci sono situazioni in cui certe reunion sono solo frutto dell'insicurezza, o del non voler stare da soli. A volte invece (come nel tuo caso e dopo un periodo di ponderata riflessione) si capisce che si sta lasciando andare qualcosa di prezioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti il "ritorno per paura della solitudine" dovrebbe essere proprio evitato!Non porta a niente di buono...la storia si trascina finchè uno dei due non trova un altro!

      Elimina
  19. E' vero, ognuno conosce la propria storia e nessun'altro. Io sono per il mai dare una seconda possibilità, soprattutto se si tratta di tradimenti. Per il resto, non saprei, bisogna ppunto viverle le situazioni....

    RispondiElimina
  20. Una seconda possibilità, si dice, che bisogna sempre darla io sono dell'idea che va valutato bene l'esito della prima. Se la prima è finita troppo male non so se concederei una seconda.
    Buon we cara.
    Ora mi piaci anche su fb! ^.^
    Lenù

    RispondiElimina
  21. sono d'accordissimo con te ..
    una seconda possibilità si deve dare se veramente ci crediamo ..
    un bacione cara

    RispondiElimina
  22. Io ci credo nella seconda possibilità...con me ha funzionato...e anche con te...direi che più che di possibilità si tratta, come dici, di ascoltare il proprio cuore...quello non mente mai...:-)

    RispondiElimina
  23. Mi hai fatto venire i brividi, con questo post. Ho ripensato all'anno scorso. Quando ho lasciato Mr.Ade. Perché le cose non funzionavano. Perché non andavano come dicevo io. Perché un'altra persona si era messa in mezzo. E io continuavo a pensare a lui. A quello che avevo buttato via. E tutti mi dicevano passerà. E' normale. Non tornare indietro. La minestra riscaldata non è buona. E io ho seguito il mio cuore. E abbiamo ricostruito la nostra storia, come dici tu. Un passo per volta. Analizzando errore dopo errore. E adesso siamo qui. Insieme. E io di dubbi non ne ho avuti più. Perché ho imparato ad apprezzarlo così com'è. Perché ho capito che le cose importanti sono altre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda io ai tempi ho pure litigato con le mie amiche e le mie sorelle che pretendevano di avere "la verità"...sì è vero che a volte dall'esterno si vedono le cose con più obiettività, ma allo stesso tempo solo quando ci sei dentro sai cosa è meglio per te! A me e te è andata bene, ma credo che pure fosse andata male, non mi sarei pentita di averci riprovato...perchè in quel momento era la cosa giusta da fare!!!

      Elimina
  24. Sei stata coraggiosa io vorrei una seconda possibilità ma non me la dara mai e poi mai essendo una donna senza cuore ed io un uomo fesso che non lo mai tradita e lei si pensa di si.

    RispondiElimina
  25. Mi unisco all'articolo portando la mia esperienza : Sembrava l'uomo perfetto, eravamo la coppia perfetta per la prima volta vedevo un uomo come futuro padre dei miei figli, aveva tirato fuori lati di me che ignoravo. Un solo problema, sesso, scappava dalle situazioni d'intimità, ho pensato fosse omosessuale, non fosse attratto da me, dopo due anni l'ho lasciato, ha sempre rispettato la mia decisione, per diversi mesi ho iniziato anche un'altra relazione ma cercavo sempre lui, lui rispettava anche la mia nuova relazione, senza scenate assurde, ho capito così che ero ancora innamorata, una sera mi prende da una parte, tutti e due in lacrime, io mi scaglio contro di lui perchè non ha fatto nulla per trattenermi, la risposta è stata inaspettata "ho sofferto in silenzio per proteggerti, ho una disfunzione, l'ho scoperta poco tempo fa ho seguito una terapia in ospedale, me ne vergognavo ora è tutto come nuovo, non avrei mai potuto chiederti di starmi accanto per compassione e magari crearti ulteriori mesi di disagio, quando sembravi felice in un'altra relazione", avrei mai potuto lasciare il padre dei miei figli perchè aveva una malattia? Forse c'è stato un po' di egoismo nel non affrontarla per tempo per una stupida vergogna di fare una visita, ma avevamo 25 anni, si diventa adulti anche con questi sbagli.

    RispondiElimina