sabato 18 ottobre 2014

Love is... mantenere un po' di mistero


 Immagine da Pinterest




Ieri guardavo la terza puntata di A to Z, una nuova serie tv che trovo molto carina e che racconta della storia d'amore di Andrew e Zelda.


Si parlava di "amori e internet" e di come ormai, una volta adocchiato un tipo/ tipa interessante ci fiondiamo nelle ricerche online per sapere tutto di lui, per prevenire eventuali brutte sorprese.


Si passa da una prima ricerca su google per ottenere info generiali allo studio del profilo facebook, con relativa analisi filologica degli aggiornamenti di status, per finire setacciando gli album alla ricerca di eventuali ex, amici/amiche che potrebbero dare problemi.


Poi c'è Instagram, per scoprire cosa mangia, che posti frequenta, se ama i selfie o gli animali.
E perché no, si può continuare con un'occhiatina a Linkedin per capire che tipo di lavoro fa, quali scuole ha frequentato, quali sono le sue aspirazioni in campo professionale.


E se ha un profilo Pinterest? Una sbirciatina alla bacheca del lui/lei che vorremmo invitare ad uscire può farci comprendere se abbiamo gli stessi gusti in fatto di arredamento e moda, se sogniamo di visitare gli stessi luoghi e così via.


E 'ndo vai se cosa twitta non lo sai? Dai suoi pensieri in 140 caratteri puoi capire molte cose: se è un/una polemica/o rivoluzionario/a, se è ironica/o, che opinioni ha in merito a fatti di cronaca o programmi tv.


Insomma, mettendo insieme i pezzi, viene fuori un profilo completo che può spingerci a capire meglio, se è il caso di dare a una chance al belloccio conosciuto in un locale o alla ragazza che prende il caffè e cornetto tutti i giorni al nostro stesso bar.

E capisco che tutte queste ricerche preventive possano anche far risparmiare tempo, spingendoci a non approfondire conoscenze che non porterebbero a nulla di buono, evitando cocenti delusioni magari.


Ma dov'è finito quell'alone di mistero, quella voglia di conoscersi, di scoprirsi ogni giorno? La sorpresa di provare un feeling che non ci saremmo aspettati, di stupirsi scoprendo i punti in comune e quelle cose dell'altro che proprio non condividiamo o sono anni luce lontane dai nostri interessi?
Poi c'è da chiedersi quanto un profilo facebook, instagram e così via rispecchino quello che siamo realmente. Dopotutto si tratta di vetrine in cui scegliamo di condividere solo determinati aspetti, quella che viene fuori è l'immagine che gli altri vorremmo avessero di noi, a siamo al 100% "veri" dietro la tastiera?

Non so, per quanto adori i social, non riesco a non pensare che hanno tolto un pizzico di magia ai primi appuntamenti e alle prime volte.

Voi cosa ne pensate? Vi è capitato di fare ricerche approfondite prima di accettare un invito a uscire o dopo aver conosciuto un uomo/donna interessante?

11 commenti:

  1. Ho appena caricato la puntata di A to Z e me la sto per guardare, per un attimo ho temuto facessi degli spoiler :D
    Guarda, io predico bene ma razzolo male: sono fermamente convinta che se i social non esistessero staremmo tutti meglio, ma poi sono la prima a googlare il tipo che mi interessa... che vuoi farci, l'incoerenza è donna! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ormai siamo un po' tutti "googledipendenti", anche io credo che se dovessi tornare in gioco e lanciarmi di nuovo nella giungla degli appuntamenti non riuscirei a trattenermi da fare ricerche preventive :P

      Elimina
  2. HAHAHAHAH meravigliosa!!! E' così è così, è davvero così. Pazzesco. I social hanno davvero tolto un po' di magia ai primi incontri :(

    RispondiElimina
  3. ahaha "ma 'ndo vai se cosa twitta non lo sai?" mi hai fatto sbellicare.

    E' vero si è un po' perso l'alone di mistero, però credo che conoscere una persona sia un processo talmente profondo che non basta dare una sbirciata a tutti i suoi profili social per scoprire TUTTO di lui. Io e il mio fidanzato dopo quattro anni ancora scopriamo lati l'uno dell'altra che non sapevamo prima. Quindi io voto a favore (sono figlia della tecnologia e non potrei fare altrimenti) perchè come dici tu fa risparmiare tempo inutile dietro a tipi problematici o completamente idioti.


    Complimenti, bel post, bravissima come sempre. Ti aspetto da me: http://thegoldenglam.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, se avessi dovuto "valutare" A. dai suoi profili online, l'avrei sicuramente classificato come "maniaco del calcio" e l'avrei depennato dalla lista dei miei possibili fidanzati! Molto spesso da internet viene fuori molto poco della vera personalità!

      Elimina
  4. l'ho vista anch'io quella puntata, e purtroppo si è vero i social influenzano molto la nostra vita, però sono anche d'accordo sul fatto che i social non ci rispecchiano a pieno quindi se la persona mi interessa qualche chance in più gliela concedo... alla fine tutte le motivazioni che troviamo per non portare avanti una conoscenza sono tutte scuse che diciamo a noi stessi ma la verità è che se non approfondiamo è perchè quella persona non ci piace abbastanza, poi alle volte vogliamo tutto e subito mentre l'amore ha bisogno di tempo!

    RispondiElimina
  5. Io non l'ho visto...Però può essere un aiutino per capire a grandi linee chi ci possiamo trovare di fronte...Anche se poi io resto alla vecchia maniera e mi piace scoprire le persone...poco per volta...

    RispondiElimina
  6. Ma no, dai... Se qualcuno c'interessa, ci interessa a prescindere da quello he pubblica. Certo, se lo conosciamo poco magari ci viene voglia di spiare se ha pubblicato foto con qualche ragazza, se ha come status "single" o "impegnato", ma sono cose innocue, si spera :-)

    RispondiElimina
  7. Io penso sempre che quello che pubblichiamo sui social sia solo una piccola parte di noi non del tutto veritiera per cui non ci faccio molto affidamento!

    RispondiElimina
  8. Io per fortuna il mio ragazzo l'ho conosciuto in modo se così si può dire "tradizionale" ^^ tramite amici, normalmente ^^
    Il social network è utile per farti un'idea sommaria di quello che è una persona, ma non puoi farci tanto affidamento secondo me, il social è una vetrina in cui tutti dal primo all'ultimo cerchiamo di emergere.
    Bel post! A presto... Dream Teller ^^

    RispondiElimina