domenica 26 aprile 2015

Love is... Accettare che lui non sappia sceglierti un regalo da solo.



Ne parlavo già in un vecchissimo post ( se volete rileggerlo è questo qui).
A. con i regali che non siano su richiesta non è mai stato bravo. 
Tu puoi stare lì a dirgli nei giorni precendenti il tuo compleanno che avresti bisogno di questo, che ti servirebbe quell'altro, che ti piace tanto un determinato negozio.

Lui non capta. O capta e decide di far di testa sua.

E io continuo a dirgli che non sono una che tiene ai regali per le feste comandate, non me ne importa proprio niente, che preferisco che mettiamo da parte i soldi per le vacanze. E a volte mi ascolta, altre invece viene colto dall'impulso all'acquisto inutile e io non posso far altro che fingere entusiasmo.

Succede che settimana scorsa è stato il mio compleanno ( happy birthday to meee, sono 28!!!)
Siamo partiti per il fine settimana e siamo andati a trovare mia sorella vicino Roma.
Il sabato pomeriggio siamo stati in giro per negozi perchè mia sorella voleva comprarmi un regalo, quindi ci siamo separati. Donne all'assalto delle catene low cost di abbigliamento, uomini annoiati in giro tra negozi sportivi e d'elettronica. Lì si è consumato il fattaccio.

Nell'ordine, nei giorni precedenti, mi ero lasciata sfuggire che ho bisogno di scarpe e borsa per imminente matrimonio.
Che il mio portafogli si è tutto rovinato e cade a pezzi.
Che vorrei fare un ordine online per comprare un po' di attrezzatura da lavoro compatibile con l'ipad.
Che la cover di suddetto ipad è lercia e in stato di decomposizione.

Lui si è presentato con un pacchetto di Mediaworld e una macchinetta fotografica digitale.
Nonostante io non ami particolarmente far foto, non abbia mai espresso il desiderio di possederne una, anzi mi ricordo esattamente che quando lui propose di prendermela l'anno scorso io gli dissi:"No tanto lo sai che poi resta nel cassetto".

E sono una bruttissima persona, ma stavolta a fingere entusiasmo non ce l'ho proprio fatta.
Ma non per il regalo in sè, che basta il pensiero e bla bla, ma mi è sembrata proprio una cosa presa senza pensare a me minimamente. 
Me ne sono uscita con un infelice: "Ma cosa dovrei farmene della digitale? A cosa mi dovrebbe servire?"
"Non ce l'avevi" dice lui.
"Forse perchè tra ipad e telefonino non ne sento il bisogno?"
"Ma te la sei fatta prestare quando siamo partiti per Madrid" ribatte lui.
"Solo perchè a te di sera non va di girare con la reflex quando siamo in viaggio. E comunque poi ho scattato sì e no 10 foto, perchè le abbiamo fatte tutte con il tuo iphone quelle serali".
"E vabbè te la porti per il prossimo viaggio" insiste lui, ma io sarà la fase premestruale non mollo la presa
"Quello che faremo minimo fra due anni se non tre, viste le spese della stagione dei matrimoni, il tuo trasferimento e varie ed eventuali. Nel frattempo la contemplo?"

Più mi rileggo e più ripenso alla discussione più mi sento in colpa per la mia reazione, perchè insomma alla fine è pure un bel regalo, non mi ha mica preso dei mutandoni di flanella. È che mi fa impazzire questa cosa che per lui "il regalo non deve servire, non deve essere utile, deve essere uno sfizio".
Sarà proprio che veniamo da due situazioni economiche differenti, non lo so. Ma per me personalmente non avendo un soldo extra da spendere oltre affitto, bollette e spesa, è normale convogliare i regali di natale/compleanno verso cose utili.

E se proprio devo passarmi uno sfizio mi faccio un fine settimana fuori, una cena in un posto particolare, compro una borsa. Insomma chi mi conosce lo sa, perché dopo 11 anni insieme lui mi compra una macchina fotografica digitale che non compare neanche tra le prime 1000 cose della mia wish list?

Poi lui se ne esce con "Te l'ho presa anche blu, perchè è il tuo colore preferito".
E io mi sento sempre di più un essere immondo.

Insomma mi devo fare perdonare. Suggerimenti? 
A voi come va sul fronte regali? 

18 commenti:

  1. Intanto buon compleanno Love!!! =***
    Bene,passiamo al nocciolo della situazione; ti capisco B E N I S S I M O! Anche io vivo con l'idea che un regalo deve essere utile, deve piacere (e servire) al diretto interessato e forse, ma solo alla fine, dev'esser uno "sfizio"! E, come te, anche il mio A la vede un poco diversamente-.- Ti faccio un esempio così semplifico il mio concetto:
    Questo Natale ho visto la pubblicità delle trousse della Pupa e ho detto, in merito al DESIGN, "che carine!". Lui l'ha sentito? Bene, ha capito "LO DESIDERO" e per Natale me ne ha regalata una di 40 EURO!!! A me, che non so manco la differenza tra fard e fondotinta!!!! E dopo sei anni di "non so truccarmi" avrebbe dovuto distinguere la differenza tra il "lo voglio" e "le vedo carine ma non le comprerei perchè son soldi sprecati"! xD
    Infatti, onde evitare altre situazioni del genere, ho deciso che continuerò ad esser schietta dicendogli chiaro e tondo cosa mi serve xD E non esprimerò mai più commenti positivi su cose che io stessa non acquisterei xD E' l'unico metodo per andare sul sicuro da ambo i lati, secondo me :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti ultimamente non aveva più cercato di far di testa sua...non so che proprio che gli è preso! Ogni tanto gli viene 'sta cosa dell'effetto sorpresa e so che dovrei apprezzarlo, che significa che ci tiene ecc ecc... Ma quando prende queste cantonate mi viene quella che noi siculi chiamiamo "la dannazioni" non so se da te si usa! Più o meno tradotto "mi rodo" perchè magari ora ho la digitale nel cassetto, ma la roba che uso davvero che caded a pezzi!

      Elimina
    2. Si si,anche dalle mie parti si dice "m'addannai" (cambia forse qualche vocale...) quindi ti capisco ancora di più xD

      Elimina
  2. Hai tutta la mia comprensione :) io sono passata da quello che faceva solo regali utili e poco romantici (tipo quella volta che per il compleanno mi ha preso l'antivirus per il pc, non ce la potevo fare), a quello che potevi scrivergli anche dieci wishlist e poi lui puntualmente ti faceva la sorpresa, sbagliando ovviamente.
    E vedo tutte le mie amiche con fidanzati che regalano loro rossetti e trucchi e le invidio. Forse sono anch'io una persona orribile?? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No vabbè l'antivirus non si può sentire, è da ricovero! Però secondo me trucchi e rossetti li comprano su richiesta o indicazione... Un uomo che entra da sephora e sceglie in base a quello che pensa potrebbe star bene alla sua ragazza mi pare fantascienza! Poi magari mi sbaglio

      Elimina
  3. Anche il mio è una frana...mi ha da pochissimo comprato un telefonino nuovo che non era indispensabile: è che lui si sente super attento a notare certe affermazioni di poco conto ("questo telefono non ha un briciolo di memoria, mi fa impazzire") ed a ignorare totalmente le mie richieste quasi esplicite! Sarà un problema di comunicazione, non saprei!
    Però ti dico che nel corso degli anni ho imparato ad apprezzare moltissimo queste sue uscite "infelici": è bello sentirsi pensate a prescindere dall'utilità del regalo; in fondo ti ha pensata: hai visto che l'ha presa persino blu?!
    Che cosa aggiungere...ti capisco, non dovresti sentirti in colpa per la reazione che hai avuto...ma rifletti anche sulla mia interpretazione della questione.
    I soldi? Anche se spendesse a vuoto un milione di euro...tu li varresti tutti!!! ;)))
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto hai colto proprio il punto che mi manda in bestia... Che fa caso a certe frasi buttate lì senza importanza e i segnali veri, che vi assicuro sono espliciti, invece non li coglie. Comunque hai ragione l'importante è essere pensate!

      Elimina
  4. Capisco lo sconforto (la dannazione, che da me si dice "mi ddannu") di ricevere un regalo che è lontano dai tuoi desideri (e anche da qualunque utilità) e sinceramente credo che avei avuto la tua stessa reazione se l'avesse fatto il mio ragazzo (finora nessuno si è lanciato in regali diciamo del tutto inutili). Non credo tu debba farti perdonare, al massimo puoi chiedere scusa per la reazione, ma come dici tu non è solo questione di ricevere qualcosa, ma ricevere qualcosa che sia pensato, anche una sciocchezza, ma con una logica di sotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti poi ci siamo spiegati e gli ho chiesto scusa.. Ma mi "ddannu" lo stesso :D penso che non si lancerà più in regali "fai da te" per molto tempo comunque! :)

      Elimina
  5. Io non mi faccio regalare nulla senza la mia presenza. Oramai sono anni che ci facciamo i regali "quando è necessario", non sono particolarmente romantica quindi la cosa non mi dispiace.
    Ultimamente il regalo che ci facciamo e che racchiude tutti gli anniversari dell'anno è uno solo: un viaggio in qualche parte del mondo. Poi se girando di qua e di la, ogniuno di noi trova qualcosa al quale difficilmente vogliano rinunciare, allora ce lo regaliamo.

    Un bacio e buona giornata.
    Enza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viaggi tutta la vita! Sono i regali più belli.. Io lo vedo come "donarsi del tempo" per stare insieme spensierati e non c'è cosa più utile secondo me!

      Elimina
  6. Non è assolutamente un discorso semplice. Io sul discorso regali la prendo molto easy. Sono pallosa e seria su molte cose ma a parte fare la ramanzina e dire cose come quelle che dici tu (e ti capisco benissimo) ai miei (che non possono permettersi spese ma mia mamma vola sulle ali dell'entusiasmo) per il resto non mi importa granché. Non credo Marito capisca sempre sempre cosa vorrei ma a dire il vero non lo so mai neanche io. Dopo tanti anni di fidanzamento e 3 di matrimonio, salvo sorprese per occasioni grosse, ci diciamo tranquillamente cosa vogliamo. Comprendo la tua sensazione del 'dopo 11 anni non mi ha ancora capita su come sono fatta?'...io, se ti senti in colpa, chiederei scusa e ne parlerei. Andrà meglio la prossima volta. Credo ci si debba sempre venire incontro in 2:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì scuse fatte, alla fine mi dispiace della reazione perchè l'avevo percepito come un regalo preso così a caso, invece lui ci aveva pure pensato! Pazienza le incomprensioni capitano dopotutto

      Elimina
  7. e io che mi incazzo con G. perché in 4 anni che siamo insieme non mi ha mai e dico mai regalato qualcosa che io non abbia domandato espressamente. l altra sera gli dicevo ma e mai possibile che non mi conosci al punto da fare di testa tua e venirtene con un regalo? la sua risposta è stata: eh no mia cara ti conosco al punto tale da NON osare venirmene con un regalo di testa mia! Poveri loro mi viene un po da pensare :D ma tanto sbagliano regalo in ogni caso tranquilla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha non siamo mai contente..poveri loro!

      Elimina
  8. ah e in ritardissimo buon compleanno cara!!!

    RispondiElimina
  9. Buon compleanno...Per me i regali devono essere delle sorprese...E visto che solitamente quello di cui ho bisogno me lo compro da sola...Mi piace essere stupita...Qualunque sia il regalo...

    RispondiElimina